L’olio Di Cocco Aumenta La Lunghezza Del Pene?

Olio di cocco e ingrandimento del pene

L’olio di cocco viene utilizzato per diversi scopi perché è considerato una soluzione per un’ampia varietà di condizioni e problemi grazie ai suoi potenziali benefici per la salute.

L’olio di cocco è considerato in grado di rimuovere la cellulite, sbiancare i denti, assottigliare le rughe ed è stato vagamente indicato come soluzione per aumentare le dimensioni del pene, tuttavia, in termini di ingrandimento del pene, non è presente nessuna prova scientifica di ciò.

Quando si parla di salute, allungamento e ingrandimento del pene, l’olio di cocco può essere usato come lubrificante durante il jelqing e assunto per via orale come parte della dieta per accelerare il metabolismo e come risultato aumenta il flusso sanguigno nel corpo, che a sua volta aumenta la forza dell’erezione e aiuta a risolvere la disfunzione erettile. Nei casi più estremi è stato segnalato che l’olio di cocco è stato iniettato nel pene in Tailandia (onestamente non ci proverei).

In questo articolo parleremo del fatto che esistono tanti benefici di utilizzo e assunzione dell’olio di cocco, sia per la salute generale che per la saluta specifica e l’ingrandimento del pene. Detto ciò, il risultato della nostra ricerca è che anche se l’olio di cocco offre dei benefici minimi per la salute del pene, non permette di ottenere un ingrandimento evidente se utilizzato da solo.

Quindi, vediamo che cos’è l’olio di cocco esattamente, come può essere assunto insieme ai benefici reali per la salute del suo utilizzo, e perché è improbabile che possa allungare o ingrandire il tuo pene.

Infografica olio di cocco e ingrandimento del pene

Se non avessi tempo per leggere il mio articolo completo sull’olio di cocco e se sia benefico per ingrandimento o salute del pene, dai un’occhiata all’infografica speciale sull’argomento. Spiega tutto ciò che devi sapere sulla correlazione tra olio di cocco e possibilità di ingrandire il pene con questo superfood.

Olio di cocco e ingrandimento del pene
Olio di cocco e ingrandimento del pene

Vuoi usare questa infografica sul tuo sito? Nessun problema, assicurati di inserire un link “do-follow” (altrimenti procederemo per vie legali lol).

Che cos’è l’olio di cocco?

L’olio di cocco è essenzialmente un grasso saturo che può essere estratto dalla polpa del cocco, esattamente la polpa bianca che trovi all’interno della noce di cocco (se riesci ad aprirla).

Puoi acquistare una noce di cocco e fare l’olio di cocco a casa. Il video seguente mostra esattamente come fare ciò, tuttavia se non vuoi aspettare, puoi ovviamente acquistare olio di cocco già pronto in negozi fisici e online.

In termini di consistenza, quando è caldo o a temperatura ambiente ha una consistenza liquida simile all’olio di oliva e un colore traslucido, per questo motivo è un lubrificante eccezionale, questione di cui parleremo in seguito in questo articolo. Quando raffreddato, ad esempio se conservato in frigorifero, diventa bianco e solido.

Negli anni l’olio di cocco è stato considerato come un superfood e antiossidante per migliorare salute e benessere. Offre un’ampia varietà di benefici salutari quando incluso nella dieta o utilizzato in altri modi tipo lubrificante, tuttavia, è presente ancora un dibattito da professionisti sanitari su quanto salutare l’olio di cocco veramente sia.

Olio di cocco come superfood e antiossidante

Quando ho scritto questo articolo (nel mese di settembre 2018) erano presenti tante opinioni diverse tra professionisti sanitari relativamente al fatto che l’olio di cocco sia benefico o meno. Un medico di Harvard ha detto di recente che l’olio di cocco è “veleno puro” mentre un cardiologo di spicco ha definito questa dichiarazione come “sciocchezza senza basi scientifiche”.

Questo superfood antiossidante sta dividendo la comunità medica e anche se sono stati effettuati più di 1.500 studi medici per testare e determinare i benefici (e gli svantaggi) dell’olio di cocco, medici, erboristi e altri professionisti sanitari non sembrano essere in grado di dire se l’olio di cocco sia salutare o meno all’unanimità.

Dal 1970 i grassi saturi sono considerati come nocivi per il corpo e questo il motivo per cui sono stati rimpiazzati con alternative più sane come l’olio di oliva.

Al tempo una ricerca medica di spicco evidenziò come questi grassi saturi nocivi incrementano in modo drastico i livelli di colesterolo (LDL).

Olio di cocco e livelli di grassi saturi

Sono questi tipi di grassi che sono nocivi per il corpo (o perlomeno sono considerati nocivi) perché incrementano il livello di colesterolo cattivo nel sistema aumentando le probabilità di problemi cardiaci, ostacolando il flusso di sangue nel cervello (causando potenzialmente Alzheimer e sviluppo di tumori).

L’argomento per cui è presente tanta confusione pubblica e che ha determinato grosse agitazioni e opinioni diverse tra i professionisti sanitari è il ruolo dell’olio di cocco nell’aumentare i livelli di colesterolo HDL “buono”.

Livelli di HDL elevati riducono i rischi di problemi cardiaci (rispetto a livelli di HDL bassi che possono incrementare i rischi).

Non sorprende che dato che l’olio di cocco è composto dal 90% di grassi saturi, rispetto al 64% del burro, che molto dottori e professionisti sanitari non lo vedono come un’aggiunta salutare per la dieta!

Semplicemente non è “sano” in termini di consumo.

Se stai cercando di ridurre i livelli di colesterolo, il consiglio migliore (per ora) è di non prenderlo in considerazione!

Ovviamente, aggiungere l’olio di cocco alla tua dieta e usarlo come ingrediente per cucinare non sono le uniche soluzioni.

Lo stesso ingrediente può essere trovato in prodotti per la cura della pelle e altri farmaci topici, tuttavia, è importante ricordare che la pelle di ogni persona è leggermente diversa, per cui l’olio di cocco potrebbe non essere automaticamente idoneo per ogni tipo di pelle.

Detto ciò, quando usato sulla pelle offre delle proprietà antifungine, antibatteriche e antimicrobiche minime, ideale per trattare macchie, acne e in alcuni casi irritazioni, motivo per cui è una buona soluzione per ringiovanire la pelle, soprattutto in termini di tessuti del pene.

Posso usare l’olio di cocco come lubrificante?

Sì, l’olio di cocco è un lubrificante atossico fantastico (come olio di mandorle, aloe vera in gel e olio di oliva) utilizzabile durante masturbazione o jelqing.

In questi casi, non solo questo olio topico fornisce lubrificazione, ma offre anche diverse proprietà riducendo la sensibilità e consentendo di prolungare queste attività sessuali.

Grazie a proprietà antibatteriche e antivirali è eccezionale per migliorare la salute del pene in generale, tuttavia queste proprietà antibatteriche e antivirali significano che l’olio di cocco sfortunatamente non è adatto a sesso vaginale, dato che potrebbe compromettere il pH femminile, causando più problemi che benefici.

Olio di cocco come lubrificante

Sono presenti tante risorse online che affermano che l’olio di cocco sia un lubrificante eccezionale per sesso vaginale, tuttavia sulla base di alcune ricerche è stato dimostrato che l’olio di cocco ha un pH di circa 7 o 8, rispetto al pH della vagina (generalmente 3,5 – 4,5).

In parole povere, l’olio di cocco è troppo alcalino per la vagina e quando applicato può causare infezioni fungine e batteriche, che possono essere trasmesse al pene durante sesso non protetto.

Aggiungi ciò al fatto che l’olio di cocco non è compatibile con il lattice, motivo per cui devi fare estrema attenzione con giochi e profilattici in lattice perché può ridurre la loro efficacia rendendoli… beh… inefficaci.

Olio di cocco non adatto a prodotti in lattice

Importante notare anche che l’olio di cocco può, soprattutto se utilizzalo in modo abbondante (anziché ridotto) sul pene otturare i pori, provocando irritazioni e anche macchie nei peggiori dei casi, per cui è molto, molto importante assicurarsi di non abusare di questo lubrificante naturale e di lavarlo via accuratamente dopo l’uso.

Alcune macchie là sotto non sono solo esteticamente spiacevoli, ma potrebbero anche lasciarti a secco per tanto tempo.

Infine, l’olio di cocco è anche un trattamento per alopecia androgenetica. Essenzialmente, questo significa che può essere usato per trattare perdita di capelli, per cui un potenziale effetto collaterale dell’utilizzo dell’olio “là sotto” potrebbe incrementare la crescita di peli. Se inizi a notare molti più peli sui testicoli, questo è il motivo.

Se vuoi provare l’olio di cocco come lubrificante, tieni a mente che macchia, per cui devi pulire accuratamente dopo l’uso e fare attenzione a vestiti e lenzuola.

L’olio di cocco è benefico per la disfunzione erettile?

L’olio di cocco è un “olio vettore”. Con questo intendiamo dire che si tratta di un olio che può essere combinato e diluito con altri ingredienti per ottenere un trattamento topico più efficace o specifico.

Questi olii “trasportano” altri ingredienti nella pelle e offrono proprietà terapeutiche.

Nel caso di salute e ingrandimento del pene, l’olio di cocco può essere combinato con noce moscata, zenzero, rosa, lavanda e cannella non solo per migliorare i benefici salutari e relativi alla rigenerazione dei tessuti del pene dell’olio di cocco, ma anche per produrre un olio essenziale che può alleviare e trattare i sintomi della disfunzione erettile.

Olio di cocco combinato con altri ingredienti come olio vettore

Puoi aumentare la forza dell’erezione, i livelli di testosterone, la qualità dello sperma e anche ridurre problemi psicologici come depressione e ansia, che hanno un ruolo nei sintomi della disfunzione erettile.

La rosa per esempio allevia depressione e agisce come afrodisiaco, la cannella migliora le funzioni sessuali incrementando livelli di sperma e testosterone, mentre la lavanda migliora il flusso di sangue nel pene.

Oltre all’uso dell’olio di cocco come soluzione topica, il consumo di acqua di cocco aiuta a combattere sintomi della disfunzione erettile, migliorando la salute generale.

L’acqua di cocco aumenta i livelli di elettroliti, fatto che significa più sodio, potassio e magnesio nel corpo, elementi che riducono i sintomi della disfunzione erettile in modo efficace.

I benefici dell'assumere acqua di cocco

Un numero maggiore di elettroliti aumenta il flusso sanguigno (di cui ha bisogno il pene per generare erezioni più forti), il sodio aiuta i muscoli a contrarsi (altro vantaggio per la funzione del pene e i livelli di eccitazione) mentre mancanze di potassio possono ostacolare funzioni erettile e prestazioni sessuali.

Infine, se vuoi ridurre o curare i sintomi della disfunzione erettile, anziché applicare olio di cocco specificamente sul pene, il consumo di acqua di cocco permette di ottenere maggiori benefici e risultati contro l’impotenza.

Se soffri di disfunzione erettile o se semplicemente vuoi usare prodotti derivati dal cocco in modo più efficace, questo articolo di HealthLine è una buona risorsa aggiuntiva da cui ricavare idee eccezionali su come fare un olio essenziale per combattere condizioni correlate al pene.

L’olio di cocco è tutto uguale?

Molti olii di cocco includono ingredienti aggiuntivi o additivi che essenzialmente modificano l’efficacia.

Qualità, aroma e come l’olio di cocco viene lavorato varia da brand a brand, anche le noci di cocco di località diverse e come sono coltivate le piante di cocco influenzano il gusto generale di un olio di cocco.

Per maggiori risultati, a prescindere che voglia usare l’olio di cocco nella tua dieta o come trattamento topico sul pene, è sempre meglio scegliere un olio puro che non contiene additivi o ingredienti aggiuntivi.

Olio di cocco vergine puro per uso topico

Per coloro che vogliono usare l’olio di cocco a livello topico sul pene, l’olio di cocco vergine è stato dimostrato essere il migliore per la pelle da vari studi.

Funziona come barriera, è molto sicuro e offre proprietà antibatteriche e idratanti, tutte cose di cui il pene ha bisogno per stare in salute!

L’olio di cocco blocca infenzioni?

Si dice che l’olio di cocco sia antifungino, antibatterico e anche antivirale.

Alcuni studi hanno scoperto che l’uso di olio di cocco fornisce protezione contro alcuni batteri specifici, come alcune infezioni da candida. Questo significa che l’olio di cocco è in grado di abbattere virus e batteri, tuttavia l’efficacia è probabilmente minima.

Abbiamo già detto che l’olio di cocco può avere effetti negativi sulla vagina (a causa del pH acido più basso di 3,5 – 4,5), ma dato che il pene e altre parti del corpo hanno un pH generalmente di 7, l’applicazione dell’olio di cocco con pH tra 7 e 8 non dovrebbe causare effetti o sintomi collaterali sul membro maschile.

Dose giornaliera consigliata di olio di cocco

In termini di assunzione per via orale, includendo l’olio di cocco nella tua dieta, dovresti assumere 2 – 3 cucchiai di olio di cocco al giorno per “potenzialmente” aumentare l’abilità del corpo a contrastare batteri e virus.

Personalmente, penso che esistano modi migliori per contrastare infezioni e batteri, come integratori che rafforzano il sistema immunitario o semplicemente l’assunzione di frutta e verdura per aumentare naturalmente i livelli di vitamina C e D nel corpo.

Iniettare olio di cocco per l’ingrandimento del pene

Poco tempo fa sono finito su un articolo di Vice.com che parlava di come alcuni uomini birmani avessero “pompato i loro membri con olio di cocco” per incrementare le dimensioni del pene.

Il problema è che iniettare olio di cocco non ingrandisce il pene, provoca solo gonfiore. Anche se potrebbe sembrare più grande dopo l’iniezione, gli effetti non durano. Si tratta di un mezzo temporaneo e abbastanza pericoloso per incrementare le dimensioni del tuo pene.

Iniettare olio di cocco per ingrandimento del pene

Un altro svantaggio da notare è che iniettando olio di cocco nel pene, soprattutto negli uomini che non sono circoncisi, potresti soffrire di edema del pene sull’intera lunghezza del pene fatto che significa che la pelle attorno alla testa del pene diventa dolorosa e stretta.

Questa condizione conosciuta come fimosi, oltre a essere dolorosa, deve essere curata con antibiotici per ridurre l’infiammazione.

In breve, consiglio di stare lontani da iniezioni di olio di cocco in ogni parte del corpo, soprattutto il tuo pene.

Quindi in breve… vale la pena usare l’olio di cocco?

Se me lo avessi chiesto nel 2015 quando l’olio di cocco è esploso come una grande novità per la salute, un superfood che tutti dovrebbero aggiungere alla propria dieta, avrei detto sì. Sì, assumere olio di cocco per via orale e topica non solo fa bene al pene, ma migliora anche salute e benessere generale!

Al tempo era ciò che gli esperti, i professionisti sanitari dicevano dei nuovi antiossidanti sul mercato, tuttavia, come per tutte le cose, molto spesso questo si basa su (come abbiamo visto per altri alimenti naturali come le bacche di acai e gli olii omega) attività di marketing volte ad incrementare la domanda di acquisto.

Nel 2018, più specificamente alla fine di agosto 2018, dopo le rivelazioni di un cardiologo di spicco (seguito da annunci simili dalle organizzazioni mediche per la salute cardiovascolare britanniche e americane) l’olio di cocco è l’opposto, indicato come “veleno puro”, creando confusione su quali siano i vantaggi e gli svantaggi di uso e consumo dell’olio di cocco.

Ad essere sincero non sono ancora certo che l’olio di cocco, almeno quando assunto per via orale sia salutare o meno. Il fatto che la comunità medica non abbia trovato un accordo dimostra che passerà del tempo e saranno necessari ulteriori studi per ottenere una risposta accurata.

Penso che per ora ci si debba considerare che anche se oltre 1.500 studi evidenziano il fatto che l’olio di cocco sia (apparentemente) uno degli alimenti più salutari sul pianeta, non è stato confermato all’unanimità dalla comunità medica che l’olio di cocco sia veramente benefico o dannoso per te.

Studi sull'olio di cocco

Ho trovato tante informazioni discordanti non solo in relazione con la salute generale, ma anche correlate alla salute sessuale.

Mentre un sito dice che applicare l’olio di cocco a livello topico è benefico per la salute del pene, altri affermano che ottura i pori e causa macchie e irritazioni.

Tutti ammettono che sia un lubrificante fantastico, ma ancora vari siti e fonti hanno un punto di vista differente su come l’olio di cocco possa influenzare il PH della vagina, se utilizzato durante l’attività sessuale (anche se fortunatamente siamo stati in grado di chiarare la questione).

In parole povere, sono presenti troppe informazioni inconsistenti e fino a quando non verranno eseguiti ulteriori test e studi (oltre ai 1.500 già completati) non saremo in grado di dare una risposta definitiva e dovremo accontentarci di opinioni diverse nella comunità medica.

Personalmente, soprattutto perché è stato detto che l’assunzione per via orale dell’olio di cocco può incrementare i rischi di attacco cardiaco e altri problemi cardiaci, starei lontano dall’olio di cocco!

Usare olio di cocco sul tuo pene

Non lo includerei nella mia dieta o nelle mie ricette, e anche se potrei considerare di usarlo come lubrificante durante attività come il jelqing (penso che sia ideale anche per trattamenti post-operatori del pene), per quanto riguarda il pene, questi sono gli unici benefici (almeno dal mio punto di vista).

In parole povere, l’olio di cocco sembra essere un prodotto scadente. Tutti ne parlano, dicendo quanto sia eccezionale, indicando i tanti benefici, tuttavia, è solo questione di tempo prima che quelli voci spariranno e verranno sostituite da un altro superfood.

Per quanto riguarda il pene, potrebbe incrementare il flusso sanguigno e ha la capacità di funzionare come lubrificante e idratante, per cui se vuoi usarlo a tale scopo dipende dalle tue preferenze personali. Infine, è chiaro che l’olio di cocco sia se assunto per via orale che per via topica non può essere associato all’ingrandimento del pene.

Author profile
Chris Sabian
Author & Site Owner

Chris is the owner and creator of Penis Enlargement Resource. He has years of knowledge in the male enhancement niche and has tested and assessed numerous products over the years. View profile...

Hai usato o provato l’olio di cocco sul tuo pene? Che risultati hai ottenuto? Hai usato l’olio di cocco come un olio vettore, se sì quali ingredienti hai combinato?

Facci sapere la tua esperienza con l’olio di cocco o poni ulteriori domande su questi metodi specifici e mitici per l’ingrandimento del pene nella sezione dei commenti sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!